Digestione Anaerobica

La digestione anaerobica è il procedimento tecnologico tramite il quale, in condizioni di anaerobiosi, si realizza una...

Leggi

Microrganismi effettivi

Con il termine microrganismi effettivi si intende indicare un numeroso gruppo di microscopici organismi...

Leggi

Algologia industriale

Con il termine Algologia Industriale, si definisce la scienza tesa a studiare i vantaggi che, l’impiego nelle filiere produttive...

Leggi

Pirolisi e gassificazione

La gassificazione è un processo termochimico che mediante la parziale ossidazione del combustibile solido lo trasforma...

Leggi

Microidroelettrico

Con il termine microidroelettrico si indica un particolare tipo di impianto che, sfruttando un corso d’acqua, può essere...

Leggi

Digestione anaerobica

La digestione anaerobica è il procedimento tecnologico tramite il quale, in condizioni di anaerobiosi, si realizza una degradazione di sostanze organiche per il tramite di specifiche colonie batteriche. Tali procedimenti, che possono svolgersi sia a temperature di mesofilia ( 37 ° – 41°) sia a temperature di termofilia ( 50 °- 52° ), variano al variare di altri parametri come:

  • Tempi di permanenza nel biodigestore.
  • Valore del pH.
  • Temperature:  quelle elevate velocizzano il processo che pertanto richiede quote elevate di energia termica.

Tipologie

I più comuni biodigestori sono di tipo continuo e si caratterizzano per il volume del contenuto che rimane costante. Tanto materiale entra, tanto ne esce.
Esiste anche la soluzione discontinua, ad infornate successive (batch), ma rispetto al precedente, questo presenta qualche svantaggio come: emanazione di cattivi odori e difficoltà negli svuotamenti.

Finalità

Scopo primario del processo di digestione anaerobica é quello di ricavare energia elettrica e termica, utilizzando scarti, rifiuti e reflui di provenienza agricola, industriale od urbana. Affinché l’operazione risulti economicamente vantaggiosa, tuttavia, si deve avere la possibilità di beneficiare di appositi incentivi.

Quanto alla gestione, infine, lo scopo principale é il controllo di tutte le condizioni operative onde assicurare il massimo delle rese.